Martedì 22 ottobre, data dell’esordio nella stagione 2013-14, si avvicina e la Unendo Yamamay sta ultimando la preparazione. L’appuntamento che farà alzare il sipario sulla squadra bustocca è la prima partita di Champions League, la lunga e difficile trasferta a Baku sul campo dell’Azeryol, gara che avrà inizio alle ore 15 italiane. Le farfalle partiranno alla volta dell’Azerbaijan domenica mattina.
Fino a mercoledì il gruppo delle giocatrici è stato diviso in due: il primo, composto dalle sole Marcon, Leonardi e Garzaro, ha lavorato a parte per smaltire lo stress della gara, seppure amichevole, giocata al PalaBigi di Reggio Emilia domenica sera, in occasione dell’All Star Game intitolato per il secondo anno consecutivo alla Fondazione Umberto Veronesi; le rimanenti ragazze, invece, hanno svolto un regolare lavoro agli ordini di coach Carlo Parisi.
Una seduta specifica e, ormai non è più una novità, per Ortolani, in crescita dal punto di vista fisico, mentre in vista del match contro l’Azeryol sono tornate in gruppo sia Bianchini, sia Wolosz, che voleranno in Azerbaijan con il resto della squadra. Se la prima era alla prese ormai da un mese con la pubalgia, Wolosz settimana scorsa aveva rimediato una botta alla mano destra e nel “Trofeo Bruna Forte” è stata sostituita in regia da Petrucci. Il recupero di entrambe, seppure non al 100% per Baku, è fondamentale per avere uno sbocco reale anche in posto 2 (Bianchini) e poter contare su una palleggiatrice veloce (Wolosz) che trovi anche nei centrali un punto di riferimento costante.

Laura Paganini
(foto Gabriele Alemani http://www.volleybusto.com)